Ricordati di…

Ricordare di indossare indumenti comodi (in particolare le maniche vanno rimboccate senza sforzo e non devono “strozzare” il braccio)
non è necessario, né consigliabile, il digiuno completo: va bene una colazione leggera a base di carboidrati (tè o caffè zuccherati o succo di frutta, biscotti secchi, fette biscottate, miele,marmellata: vanno evitati il latte e altri cibi grassi); la sera precedente è opportuno, comunque evitare abuso di bevande alcoliche od eccessi alimentari
evitare di venire a donare trafelati e con i “minuti contati” la donazione va fatta con tranquillità e senza fretta
evitare la donazione se si viene da un turno di lavoro noturno e se le ultime giornate di lavoro sono state particolarmente faticosi
rispondere al questionario che vi viene consegnato ad ogni donazione sempre con estrema sincerità: non trascurate nulla e, se avete dubbi, parlatene con il medico del team; non va mai dimenticata la grande responsabilità verso la collettività che ogni donatore si assume con il suo gesto nobile e indispensabile.

Qualche consiglio…

Assicurarsi di tamponare in modo efficace nel punto dove è stata eseguita la venipuntura; se dopo aver lasciato la sala donazione il sanguinamento riprende, tornate dal personal esanitario;
controllare che gli indumenti non continuino a “fare da laccio” sul braccio con cui avete donato;
slacciate anche per qualche minuto colletto e cintura se troppo stretti: respirerete meglio evitare di piegare il braccio di donazione per almeno 15-20 minuti.
evitare bruschi movimenti del capo e repentine variazioni di posizione del corpo(es. da seduti a posizione eretta)
non rimanere fermi una volta in piedi, ma cominciare a passeggiare
fare colazione seduti e, se all’aperto, non esporsi ai raggi solari; subito dopo la donazione non bere alcolici e non ingerire alimenti troppo “impegnativi” per la digestione
non fumare per almeno due ore
non portare pesi con il braccio con cui si è donato(borse pesanti, bambini, ecc.) evitare subito dopo la donazione di recarsi in ambinti chiusi affollati o eccessivamente caldi
bere più liquidi del solito: nella giornata di donazione ingerire almeno due litri di acqua nella giornata di donazione evitare attività fisica intensa, lavori faticosi, attività sportive, hobby rischiosi
se nelle ore successive alla donazione accade qualcosa di “spiacevole” (eccesivo senso di affaticamento, malori, ecc.) contattare il medico dell’associazione tramite i numeri della segreteria (0649976427-0649976414)
se compaiono nei giorni successivi alla donazione, sintomi che fanno pensare a situazioni infettive (febbre, malessere generale, manifestazioni gastrointestinali) avvisare i medici dell’associazione o della struttura trasfusionale
sentitevi comunque fieri per aver contribuito con il vostro dono responsabile, anonimo,gratuito, a salvare delle vite.

Il Direttore Sanitario
Dott. Maurizio Rodi